Condividi Miriam12Stelle:


Citazione spirituale

www.libreriadelsanto.it

 www.libreriadelsanto.it

Firma
anche tu
il libro
degli ospiti
...
Inserisci
Miriam
12
Stelle
tra i tuoi siti preferti...
Grazie!
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Libro in evidenza
Ave Maria

Ave Maria

Papa Francesco

IO STO CON LA CHIESA

www.parrocchie.eu
Categorico: ogni sito la sua categoria e viceversa!
     
 

Votami qui:

 
     

 

Votaci su Net-Parade.it

Aggiungi alla pagina personalizzata di Google
Locations of visitors to this page
Registra il tuo sito nei motori di ricerca
O pietoso Signore Gesù dona loro riposo e pace

Chi è Gesù?

**********     I foglietti di "Credere" risposte alle tue domande - Bayard/Croire - Traduzione di Enrica Zaira Merlo - Editoriale San Paolo      **********         
 

Da 2000 anni milioni di credenti fanno riferimento alla persona e al messaggio di Gesù che è all'origine del cristianesimo.

Ma chi è Gesù? Un uomo eccezionale? Un inviato di Dio? Dio stesso venuto per portare la pace e l'amore agli uomini?

 
 

UNA STUPEFACENTE NOTIZIA

 
 

Quasi tutto quello che sappiamo di Gesù si trova in quattro brevi testi che raccontano la vita straordinaria, la condanna a morte mediante crocifissione e l'incredibile risurrezione di Gesù di Nazaret.

Sono i vangeli.

Scritti da quattro autori (Matteo, Marco, Luca, Giovanni) tra il 65 e il 100 dopo Cristo, ossia da 35 a 70 anni dopo la sua morte, non sono dei reportags. Prima di tutto cercano di far condividere la "buona novella" (la parola "vangelo" significa proprio questo) della vittoria di Gesù sulla morte.

Ma Gesù non è il protagonista di una leggenda.

Testimonianze antiche, spesso ostili, forniscono la prova che Gesù è veramente esistito, che è stato condannato e che ha dato origine a una comunità di credenti particolarmente vivace.

Questi pochi testi confermano i vangeli, a grandi linee.

L'unica cosa che non può essere spiegata è la rusirrezione di Gesù.

Che però costituisce il cuore della fede dei cristiani, il cuore del messaggio dei vangeli.

Molti hanno affrontato la morte per testimoniare questa fede.

 
 

 

 
 

IL CONTESTO

 
 

Gesù è probabilmente nato nel -6 da una donna chiamata Maria. Ha vissuto in un'epoca turbolenta: la Palestina era occupata dai romani; i partiti politici e religiosi ebraici si contrapponeano; i ricchi proprietari terrieri, tra i quali venivano scelti i grandi sacerdoti, avevano deciso di collaborare con gli invasori; altri contestavano la loro autorità e conducevano un'esistenza ascetica; altri ancora, i farisei, insistevano sulla vita morale più che sui riti; altri ancora, i battisti, insistevano sulla conversione; altri infine si opponevano a Roma con le armi.

Gesù ha conosciuto tutte queste correnti ma ha tracciato un nuovo cammino.

 
     
  LA VITA E IL MESSAGGIO  
  Fin dall'inizio, Gesù guarisce gli infermi, gli zoppi, i paralitici. E il segno concreto della vita nuovo che ha portato agli uomini. Inoltre insegna, raccomandando l'amore di Dio e del prossimo, la pace, la giustizia, il perdono, la bontà. Ma Gesù fa anche cose straordinarie: guarisce di sabato, giorno in cui secondo la legge ebraica non si svolge nessuna attività. Si rivolge a persone di qualsiasi condizione. La buona novella che ha portato è per tutti gli uomini, e va oltre i riti, le convenienze e le frontiere. Gesù rivendica anche un legame personale con Dio, che chiama Padre. E poi Gesù dice che perdona i peccati. Solo Dio può perdonare i peccati!  

 

     
  LA CONDANNA E LA MORTE
 
  E' troppo: tutti quelli che ritengono che Gesù rappresenti una minaccia per il loro potere cercano di eliminarlo. A poco a poco l'opposizione aumenta e i capi religiosi ebraici decidono di condannarlo a morte per blasfemia. Ma Gesù è popolare. Quindi si organizza un complotto a cui partecipa Giuda, uno dei suoi discepoli. Dopo una parodia di processo, Gesù viene condannato a morte con la complicità di Ponzio Pilato, procuratore romano in carica. Comincia così la Passione di Gesù: prima viene frustato, poi deriso (gli mettono sul capo una corona di spine perchè si è proclamato re), condannato a portare la sua stessa croce fino al luogo del supplizio, e infine inchiodato sulla croce che poi viene piantata nel terreno. Il supplizio è atroce. E' il castigo riservato agli schiavi e agli esponenti dell'opposizione politica. Muore abbandonato dai suoi, rimangono con ui soltanto Maria, Giovanni e alcune donne.  
     
  IL RITORNO ALLA VITA  
  Tre giorni dopo, il giorno di Pasqua, di mattina presto, il sepolcro in cui era stato deposto il corpo di Gesù è vuoto. Allora di Gesù è vuoto. Allora egli appare a Maria Maddalena e poi ai suoi amici. I racconti della risurrezione sono ricchi di umanità. Gli evangelisti vi esprimono tutta la loro fede nel fatto che Gesù ha portato loro la vita, e si sentono molto vicini a lui. La Buona Novella si diffonde immediatamente tra gli amici di Gesù. Dapprima increduli, questi uomini e queste donne diventeranno testimoni instancabili della vittoria sulla morte che ha cambiato la loro vita e può sconvolgere la nostra.  
     
  E OGGI  
 

Questa bella storia appartiene esclusivamente al passato? Guardiamoci intorno: ancora oggi uomini e donne trovano nella persona di Gesù la forza per operare a favore degli altri.

Pensiamo a Padre Pio, a Madre Teresa, a tante altre persone che donano il loro tempo e la loro vita. Se lofanno, è perchè hanno incontrato Gesù. E lo hanno incontrato leggendo i vangeli e prendendo sul serio le parole di Gesù. Oggi è possibile vivere in contatto con Gesù, ricevere il suo perdono.

 

 

Gesù è qualcuno che non si finisce mai di scoprire, di amare, e di ritrovare in ogni uomo

GESU'...

le date.

Gesù sarebbe nato nel 5, 6 o 7 "prima di Cristo".

In effetti è per un errore di calcolo che un moanco del IV secolo ha fissato l'inizio dell'era cristiana nell'anno 754 di Roma. Non si sa praticamente niente della vita di Gesù durante i suoi primi trent'anni. La sua vita pubblica è iniziata verso il 27 o 28, ed è durata al minimo due anni. Gesù è morto con tutta probabilità il 7 aprile 30, a poco più di trent'anni.

GESU'...

la sua terra.

Gesù ha vissuto in Galilea, nella parte settentrionale dell'attuale Israele.

E' una terra ricca, fertile. I Galilei parlano aramaico e diffusa in tutta la Palestina. I loro vicini della Giudea (regione in cui si trova Gerusalemme) li considerano dei potenziali ribelli. Per recarsi in Galilea, si devono attrraversare o costeggiare i confini della Samaria, i cui abitanti sono considerati stranieri e idolatri.

GESU'...

la sua religione.

Gesù era ebreo.

Il giudaismo e i suoi obblighi rituali sono al centro della vita quotidiana. La religione si vive in famiglia ma ci si ritrova per le grandi feste nel Tempio di Gerusalemme per i sacrifici rituali di animali e si frequenta la sinagoga.

GESU'...

il suo mondo.

I Romani regnano su un impero immenso. La Giudea e la Samaria si trovano sotto la diretta autorità dell'imperatore, rappresentato da un "prefetto", mentre la Galilea, paese di Gesù, è governata da un re che versa i tributi a Roma.

Sino alla fine del I secolo, la contestazione contro Roma cresce sempre più.

Nel 60, la prima rivolta ebraica è brutalmente repressa da titto.

Nel 135, Gerusalemme viene rasa al suolo da Adriano.

  SIGNORE, TI HO CERCATO...  
     
 

Signore per quanto ho potuto,

per quanto tu mi hai concesso di potere,

ti ho cercato e ho desiderato di vivere con l'intelligenza

ciò che ho creduto, ed ho molto disputato e molto faticato.

Signore mio Dio, mia unica speranza, esaudiscimi

e fa sì che non cessi di cercarti per stanchezza,

ma cerchi sempre la mia debolezza:

conserva quella, guarisci questa.

Davanti a Te sta la mia scienza e la mia ignoranza;

dove mi hai aperto ricevimi quando entro;

dove mi hai chiuso, aprimi quando busso.

Fa' che mi ricordi di Te,

che comprenda Te,

che ami Te.

Sant'Agostino

 

 

LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online