Condividi Miriam12Stelle:

PREGHIERE VIDEO

Firma
anche tu
il libro
degli ospiti
...
Inserisci
Miriam
12
Stelle
tra i tuoi siti preferti...
Grazie!
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Libro in evidenza
L'eroismo delle origini

L'eroismo delle origini

Livio Fanzaga

IO STO CON LA CHIESA

NetCrIM - Risorse Cristiane on line
www.parrocchie.eu
Categorico: ogni sito la sua categoria e viceversa!
     
 

Votami qui:

 
     

 

miriam12stelle.jimdo.com

Votaci su Net-Parade.it
Aggiungi alla pagina personalizzata di Google
Locations of visitors to this page
Registra il tuo sito nei motori di ricerca

E un adolescente chiese: Parlaci dell'AMICIZIA.

Ed egli rispose, dicendo:

Il vostro amico è il vostro bisogno soddisfatto.

E ' il vostro campo, che seminate con amore e che mietete con riconoscenza.

E' la vostra mensa e il vostro focolare.

Poichè, affamati, vi recate da lui, e lo cercate per avere pace.

Quando l'amico vi apre la sua mente, nella vostra mente non temete di dire no, nè trattenete il vostro sì.

E quando tace, il vostro cuore non cessi di ascolatre il suo cuore;

poichè nell'amicizia, tutti i pensieri, tutti i desideri, tutte le attese, nascono e sono condivisi con una gioia priva di lodi.

Quando vi separate dall'amico, non rattristatevi. Poichè le cose che amate maggiormente in lui, saranno più chiare durante l'assenza, così come la montagna appare allo scalatore più nitida dalla pianura.

E non vi sia nell'amicizia altro proposito che l'approfodimento dello spirito.

Poichè l'amore che non cerca in tutte le maniere lo schiudersi del proprio arcano, non è amore, ma una rete lanciata in avanti e che pesca soltanto cose vane.

 

E sia la parte migliore di voi per l'amico vostro. Se egli dovrà conoscere il riflusso della vostra marea, fate anche che ne conosca il flusso.

Poichè quale amico è il vostro per cercarlo nelle ore di morte?

Cercatelo sempre nelle ore di vita.

Poichè a lui spetta di colmare ogni vostro bisogno, ma non il vostro vuoto.

E nella dolcezza dell'amicizia fate che abbondino risa e piaceri condivisi.

Poichè nella rugiada delle cose minute il cuore ritrova il suo mattino e si ristora.