Condividi Miriam12Stelle:

PREGHIERE VIDEO

Firma
anche tu
il libro
degli ospiti
...
Inserisci
Miriam
12
Stelle
tra i tuoi siti preferti...
Grazie!
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Libro in evidenza

IO STO CON LA CHIESA

NetCrIM - Risorse Cristiane on line
www.parrocchie.eu
Categorico: ogni sito la sua categoria e viceversa!
     
 

Votami qui:

 
     

 

miriam12stelle.jimdo.com

Votaci su Net-Parade.it
Aggiungi alla pagina personalizzata di Google
Locations of visitors to this page
Registra il tuo sito nei motori di ricerca

Gesù ha superato il pregiudizio

dell'inferiorità della donna

Nel suo ministero, Gesù è accompagnato da numerose donne che lo seguono e rendono servizio a lui e alla comunità dei discepoli. E' un fatto nuovo rispetto alla tradizione giudaica. Gesù (...) anche in questo modo manifesta il superamento dei pregiudizi diffusi nel suo ambiente, come in buona parte del mondo antico, sull'inferiorità della donna.

Udienza generale, 6 luglio 1994

L'uomo e la donna sono esseri umani

di egual grado

"Dio creò l'uomo a sua immagine, a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò". Questo passo conciso contiene le verità antropologiche fondamentali: l'uomo è l'apice di tutto l'ordine del creato nel mondo visibile - il genere umano, che prende inizio dalla chiamata all'esistenza dell'uomo e della donna, corona tutta l'opera della creazione - ; ambedue sono esseri umani, in egual grado l'uomo e la donna, ambedue creati a immagine di Dio. Questa immagine e somiglianza con Dio, essenziale per l'uomo, dall'uomo e dalla donna, come sposi e genitori, viene trasmessa ai loro discendenti.

Mulieris Dignitatem, 6

La donna non sia solo,

o soprattutto,

oggetto di godimento

Penso che un certo femminismo contemporaneo trovi le sue radici proprio qui, nell'assenza di vero rispetto per la donna. La verità rivelata sulla donna è un'altra: il rispetto per la donna, lo stupore per il mistero della femminilità. Una ricca tradizione di usi e costumi purtroppo oggi è sottoposta a un preoccupante degrado. Nella nostra civiltà la donna è divenuta prima di tuto oggetto di godimento. Molto significativo è, invece, che all'interno di questa realtà stia rinascendo l'autentica teologia della donna. Viene riscoperta la sua bellezza spirituale, il suo particolare genio; stanno ridefinendosi le basi per il consolidamento della sua posizione nella vita non soltanto familiare, ma anche sociale e culturale.

Varcare la soglia della speranza, pp.237-238

La carità della donna

ha uno stile delicato

La donna ha un cuore comprensivo, sensibile, compassionevole, che le permette di conferire uno stile delicato e concreto alla carità.

Udienza generale, 13 luglio 1994

 

 

La perfezione della donna è essere donna

La perfezione della donna non è essere come l'uomo, di mascolinizzarsi fino a perdere le sue specifiche qualità di donna: la sua perfezione - che è anche un segreto di affermazione e di relativa autonomia - è di essere donna, uguale all'uomo ma diversa. Nella socità civile e anche nella Chiesa, l'uguaglianza e la diversità della donna devono essere riconosciute.

Udienza generale, 22 giugno 1994

Le donne siano presenti

nella trasformazione della società

A tutte le donne ripeto: "Siate presenti con la vostra creatività nella trasformazione di questa società. Portate il vostro contributo, illuminato dal vostro sentimento religioso, a tutti i vostri dirigenti e anche alle più alte autorità".

Angelus Domini, 6 dicembre 1981

 

Il  ruolo della donna all'interno della famiglia

contribuisce al bene e al progresso sociale

Il riconoscimento del ruolo pubblico delle donne non deve sminuire quello insostituibile all'interno della famiglia: qui il loro contributo al bene e al progresso, anche se poco considerato, è di valore veramente inestimabile. In proposito non mi stancherò mai di chiedere che si compiano decisivi passi in avanti in ordine al riconscimento e alla promozione di così importante realtà.    Per la Giornata mondiale della pace 1995, 8 dicembre 1994

Le donne non scendano

a forme di complicità

con ciò che contraddice la loro dignità

Le donne stesse hanno il dovere di contribuire a ottenere il rispetto della loro personalità, non scendendo ad alcuna forma di complicità con ciò che contraddice la loro dignità.

Udienza generale, 22 giugno 1994

 

La donna non sia oggetto di sfruttamento da parte dell'uomo

Ciascun uomo deve guardare dentro di sè e vedere se colei che gli è affidata come sorella nella stessa comunità, come sposa, non sia diventata nel suo cuore oggetto di adulterio; se colei che, in vari modi, è il co-soggetto della sua esistenza nel mondo, non sia diventata per lui "oggetto": oggetto di godimento, di sfruttamento.

Mulieris Dignitatem, 14

Nei disegni divini le donne

hanno un ruolo insostituibile

nella storia dell'umanità

In Maria Dio ha fatto sorgere una personalità femminile che supera di molto la condizione ordinaria della donna. Il dono singolare fatto alla Madre del Signore non soltanto testimonia quello che potremmo chiamare il rispetto di Dio per la donna, ma evidenzia altresì la considerazione profonda che vi è nei disegni divini per il suo ruolo insostituibile nella storia dell'umanità. Le donne hanno bisogno di scoprire questa stima divina per prendere sempre più coscienza della loro elevata dignità.

Udienza generale, 29 novembre 1995