Condividi Miriam12Stelle:


Citazione spirituale

www.libreriadelsanto.it

 www.libreriadelsanto.it

Firma
anche tu
il libro
degli ospiti
...
Inserisci
Miriam
12
Stelle
tra i tuoi siti preferti...
Grazie!
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Libro in evidenza
Ave Maria

Ave Maria

Papa Francesco

IO STO CON LA CHIESA

www.parrocchie.eu
Categorico: ogni sito la sua categoria e viceversa!
     
 

Votami qui:

 
     

 

Votaci su Net-Parade.it

Aggiungi alla pagina personalizzata di Google
Locations of visitors to this page
Registra il tuo sito nei motori di ricerca
Cuore Eucaristico di Gesù, fornace della divina carità, dona al mondo la pace

La giovinezza è un bene dell'umanità

Voi, giovani, siete la giovinezza delle nazioni e della società, la giovinezza di ogni famiglia e dell'intera umanità; voi siete anche la giovinezza della Chiesa. La vostra giovinezza non è solo proprietà vostra; è un bene dell'umanità stessa. In voi c'è la speranza, perchè voi appartenete al futuro, come il futuro appartiene a voi. La speranza, infatti, è sempre legata al futuro, è l'attesa dei "beni futuri" , attesa dei beni eterni e attesa dei beni che l'uomo si costruirà utilizzando i talenti a lui dati dalla Provvidenza. Siate "pronti sempre a rispondere a chiunque vi domandi ragione della speranza che è in voi".

Lettera ai giovani, 31 marzo 1985

Abbiamo bisogno della gioia di vivere che hanno i giovani

Abbiamo bisogno dell'entusiaasmo dei giovani. Abbiamo bisogno della gioa di vivere che hanno i giovani. In essa si riflette qualcosa della gioia originaria che Dio ebbe creando l'uomo. Proprio questa gioia i giovani sperimentano in loro stessi. E' la medesima in ogni luogo, ma è anche sempre nuova, originale. I giovani la sanno esprimere in modo loro.

Varcare la soglia della speranza, p.140

I giovani

hanno particolare disposizione

ad accogliere la verità

C'è sempre una speciale attrattiva in voi giovani, per quella vostra istintiva bontà non contaminata dal male, e per la vostra particolare disposizione ad accogliere la verità, e a praticarla. E poichè Dio è verità, voi, amando e accogliendo la verità, siete i più vicini al Cielo.

Udienza generale, 13 dicembre 1978

 

Essere giovani significa una continua ricerca di bene

Essere giovani significa vivere in sè un'incessante novità di spirito, alimentare una continua ricerca di bene, sprigionare un impulso a trasformarsi sempre in meglio, realizzare una perseverante volontà di donazione.  Udienza generale, 15 novembre 1978

Cristo aspetta i giovani

a braccia aperte

 

Giovani, dico a voi, Cristo vi aspetta a braccia aperte; Cristo conta su di voi per costruire la giustizia e la pace, per diffondere l'amore.

 

Ai cardinali e alla Curia romana per gli auguri natalizi,
22 dicembre 1980

 

I giovani possono trovare nella loro coscienza

il codice dei valori autentici

Giovani amici, la vostra realizzazione non sta nelle cose fuori di voi, nei beni esterni, per quanto affluenti e raffinati essi siano. Naturalmente ci vuole una certa misura di questi beni che sono creati per l'uomo, che devono servire l'uomo. Ma l'uomo deve rimanere il loro padrone. Deve servirsi di loro. Ecco la vera dimensione dell'uomo. L'uomo è capace di entrare in se stesso. L'uomo è l'unica creatura in questo mondo che porta in sè una interiorità, una coscienza, una responsabilità. tutto questo significa la dimensione spirituale dell'uomo. Interrogare la vostra coscienza. In essa Dio ha scritto il codice dei valori autentici, in base ai quali è possibile costruire in voi un vero uomo, una vera donna.

In piazza Santa Croce, Firenze, 19 ottobre 1986

I giovani siano costruttori

della civiltà dell'amore

Giovani, sappiate "contagiate" santamente col vostro entusiasmo e con la vostra sensibilità i vostri coetanei, in cerca di genuine testimonianze di verità, di pace e di valori evangelici. Siate ovunque generosi costruttori della civiltà dell'amore: in famiglia, nella scuola, nella stessa comunità cristiana: diverrete gli autentici protagonisti del futuro.                   

Angelus Domini, Siracusa, 6 novembre 1994

E' la solidarietà

che salverà il futuro

dei giovani

E' la solidarietà che salverà il futuro dei giovani, il salire in cordata. Vi salverà la lotta coraggiosa, tenace contro l'individualismo e la logica dell'accaparramento. E' la solidarietà che salverà il futuro del modno e del'umanità. Anche quando si tratta di impegnarsi per un futuro di occupazione la più ampia possibile, sarà la limitazione delle proprie ambizioni, l'attenzione all'altro, alla sua dignità e al suo diritto: sarà, in una parola, l'amore a fondare quella possibilità. Non la repressione di alcunchè di umanamente valido, ma l'avvio di un corso più umano del convivere.

Angelus Domini, Perugia, 26 ottobre 1986

LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online