Condividi Miriam12Stelle:


Citazione spirituale

www.libreriadelsanto.it

 www.libreriadelsanto.it

Firma
anche tu
il libro
degli ospiti
...
Inserisci
Miriam
12
Stelle
tra i tuoi siti preferti...
Grazie!
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Libro in evidenza
Giorno per giorno verso il Natale

Giorno per giorno verso il Natale

Carlo Maria Martini

IO STO CON LA CHIESA


Allora una sacerdotessa domandò: Parlaci della Preghiera.

Ed egli rispose, dicendo:

Voi pregate nell'angoscia e nel bisogno; ma io vorrei che pregaste anche nella pienezza della gioia e nei giorni dell'abbondanza.






Poichè non è forse la preghiera l'espanzione del vostro Io nell'etere vivente?

E se versare la vostra oscurità nello spazio vi conforta, sarà per voi letizia riversarvi anche l'alba del vostro cuore.

E se noon potete fare a meno di versare lacrime quando l'anima v'invita alla preghiera, essa dovrebbe spingervi ancora e ancora al sorriso.

Quando pregate v'innalzate sino a incontrare nell'aria coloro che pregano nel medesimo istante, e che non potreste incontrare se non nella preghiera.



Perciò la vostra visita a questo tempio invisibile sia solo estasi e dolce comunione.

Giacchè se intendete entrare nel tempio soltanto col proposito di chiedere, voi non riceverete.

E se vi entrate per umiliarvi, non sarete innalzati.

E se vi entrate a intercedere per il bene altrui, non sarete ascoltati.

E' sufficiente entrare nel tempio invisibile.


     
 

Io non posso insegnarvi a pregare con le parole.

Dio non ascolta le vostre parole, se Egli stesso non le pronuncia attraverso le vostre labbra.

E io non posso insegnarvi la preghiera dei mari, delle foreste e delle montagne.

Ma voi, nati dai monti, dalle foreste e dai mari, potete scoprire le loro preghiere nel vostro cuore.

E se ascolterete nella quiete della notte, udrete nel silenzio:

"Dio nostro, ala di noi stessi, è la tua volontà che agisce su di noi.

Desideriamo secondo il tuo desiderio.

Il tuo impulso trasforma le nostre notti, che sono le tue notti, nei nostri giorni, che sono i tuoi giorni.

Non possiamo chiederti nulla, perchè tu conosci i nostri bisogni prima ancora che nascano in noi;

Tu sei il nostro bisogno, e nel donarci più di te stesso, ci dai tutto".