Condividi Miriam12Stelle:


Citazione spirituale

www.libreriadelsanto.it

 www.libreriadelsanto.it

Firma
anche tu
il libro
degli ospiti
...
Inserisci
Miriam
12
Stelle
tra i tuoi siti preferti...
Grazie!
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online
Libro in evidenza
Ave Maria

Ave Maria

Papa Francesco

IO STO CON LA CHIESA

www.parrocchie.eu
Categorico: ogni sito la sua categoria e viceversa!
     
 

Votami qui:

 
     

 

Votaci su Net-Parade.it

Aggiungi alla pagina personalizzata di Google
Locations of visitors to this page
Registra il tuo sito nei motori di ricerca
Dolce Cuore di Maria, sii la salvezza mia
(dal libro "Pregate, Pregate, Pregate", editrice Shalom)
LA MIA PREGHIERA PREDILETTA

Recitare il Rosario significa mettersi alla scuola di Maria ed apprendere da Lei, Madre e discepola del Cristo, come vivere in profondità ed in pienezza le esigenze della fede cristiana. Ella fu la prima credente e, della vita ecclesiale, Ella nel Cenacolo fu centro di unità e di carità tra i primi discepoli del suo Figlio.

 

Nella recita del Santo Rosario

non si tratta tanto di ripetere delle formule,

quanto piuttosto di entrare in colloquio confidenziale con Maria,

di parlare, di manifestarLe le speranze,

di confidarLe le pene, di aprirLe il cuore,

di dichiararLe la propria disponibilità nell'accattare i disegni di Dio,

di prometterLe fedeltà in ogni circostanza,

soprattutto in quelle più difficili e dolorose,

sicuri della sua protezione,

e convinti che ella ci otterrà dal Suo Figlio

tutte le grazie necessarie alla nostra salvezza.

 
     

 

     

Recitando il Santo Rosario, infatti, noi contempliamo il Cristo da una prospettiva privilegiata, cioè da quella stessa di Maria, sua Madre; meditiamo cioè i misteri della vita, della passione e della risurrezione del Signore con gli occhi e col cuore di colei che fu più vicina a suo Figlio.

  Siamo assidui alla recita del Rosario sia nella comunità ecclesiale, sia nell'intimità delle nostre famiglie: ecco, sulla scia delle ripetute invocazioni, unirà i cuori, riaccenderà il focolare domestico, fortificherà la nostra speranza e otterrà a tutti la pace e  la gioia del Cristo nato, morto e risorto per noi. (Giovanni Paolo II 2.10.86)  
     
LA PREGHIERA DEL ROSARIO

In tutte le sue apparizioni la Madonna ha sempre invitato gli uomini a pregare. Non ha chiesto nè offerto nuove forme di preghiera, ma ha chiesto che fossero rinnovate le forme antiche e che fosse data loro una nuova forza vitale.

 

Così anche a Medjugorje. All'inizio ha chiesto come minima preghiera quotidiana la recita di sette Padre, Ave, Gloria e il Credo. In seguito ha cominciato a invitare alla preghiera di una terza parte del Rosario, e infine a dire il Rosario intero. Alla vigilia della grande solennità della sua Assunzione in cielo, il 14 agosto 1984, la Madonna tramite Ivan Dragicevic ha detto:

"Vorrei che la gente in questi giorni pregasse con me. E che preghi il più possibile! Che inoltre digiuni il mercoledì e il venerdì, che ogni giorno reciti almeno il Rosario i misteri gaudiosi, dolorosi e gloriosi...".

 
SIGNIFICATO DEL SANTO ROSARIO

Dire il Rosario

non significa nient'altro che

cercare il modo di

stare accanto a Gesù e a Maria.

Meditando i misteri della loro vita, noi siamo con loro:

lo siamo quando giunge la gioia del Natale e la serietà della presentazione al tempio, quando giunge il dolore e il sudore di sangue sul volto, quando sulle spalle si formano le piaghe dovute alla flagellazione e alla Croce, quando la corona di spine provoca lancinanti dolori al capo.

 

Se siamo uniti a loro ogni giorno con tali incontri, allora ci è garantita con essi anche la gioia della vittoria sulla morte, ci sono assicurati i doni dello Spirito e la glorificazione finale in cielo.

 


     
 

Pregare il Rosario, dunque, non significa nascondersi in qualche remoto angolino e vivere lontani dal mondo e dalla vita. Significa piuttosto rendersi disponibili a portare le proprie croci e quelle altrui, così come le hanno portate Gesù e Maria.

 

Essere con loro, significa avere sofferenza e problemi, ma senza esserne mai amareggiati. Essere con loro significa sperimentare la derisione e la delusione, senza mai cercare la vendetta. Andare con loro significa camminare nella nuova strada dell'uomo che crede in Dio, il quale fa nuove tutte le cose.

 

 
     
 

Ogni preghiera può essere fatta in fretta, in modo da poter dire tutto; ma allora non incontreremo Gesù e Maria. Se preghiamo in fretta, c'è il pericolo che quel tempo sia per noi un tempo perduto e senza senso, e così non ci innamoreremo mai della preghiera.

 

Proprio come avviene nell'incontro con un amico: se non abbiamo tempo per lui o  se quel tempo che trascorriamo con lui è troppo corto e se ciò che gli diciamo glielo diciamo freddamente, non ci sarà amicizia, perchè si spegnerà.

 

 
     

Perciò è importante:

Avere tempo per la preghiera del Rosario

e per ogni altra preghiera.

 

La corona del rosario è come il bastone di Mosè.

"Tenetela sempre in tasca, questo bastone è quello che vi difende. Come Mosè ha toccato la roccia con il suo bastone ed è venuta l'acqua, la Madonna vi dà questa corona come difesa dal male, dal maligno. Portatela sempre con voi, anche quando non la usate".

 

Padre Jozo dice a proposito del rosario:

"I 5 misteri sono le 5 pietre di David contro Golia. David, un ragazzino, ha sconfitto il gigante che nessuno riusciva a sconfiggere, neanche gli eserciti. Ecco le 5 pietre che dovete sempre usare per sconfiggere il male. Pregate con il Rosario".



SANTO ROSARIO:

SCHEMA GENERALE

Il Santo Rosario si compone di:

 

5 MISTERI GAUDIOSI

(Lunedì - Sabato)

5 MISTERI LUMINOSI

(Giovedì)

5 MISTERI DOLOROSI

(Martedì - Venerdì)

5 MISTERI GLORIOSI

(Mercoledì - Domenica)


ALL'INIZIO

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.


O Dio, vieni a salvarmi.

Signore, vieni presto in mio aiuto.


Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo,

come era nel principio e ora e sempre nei secoli dei secoli.

Amen.


Lodato sempre sia,

il santissimo nome di Gesù,

Giuseppe e Maria.


OGNI MISTERO SI COMPONE DI:

Enunciazione del Mistero.

Padre nostro..

10 Ave, o Maria...

Gloria al Padre...

"Gesù, perdona le nostre colpe,

preservaci dal fuoco dell'inferno

e porta in Cielo tutte le anime,

specialmente le più bisognose della tua Misericordia"

(la Madonna a Fatima, 13 luglio 1917).


ALLA FINE DEL S. ROSARIO

Salve, Regina,

madre di misericordia,

vita, dolcezza e speranza nostra, salve.

A te ricorriamo, esuli figli di Eva;

a te sospiriamo gementi e piangenti in questa valle di lacrime.

Orsù dunque, avvocata nostra,

rivolgi a noi gli occhi tuoi misericordiosi.

E mostraci, dopo questo esilio, Gesù,

il frutto benedetto del tuo seno.

O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria.


DOPO L'ENUNCIAZIONE DEL MISTERO SI PUO':
leggere un brano biblico o un messaggio della Madonna, esprimere l'intenzione di preghiera o fare una pausa di meditazione.

DOPO OGNI MISTERO SI PUO' AGGIUNGERE:

"Gesù, perdona le nostre colpe,

preservaci dal fuoco dell'inferno

e porta in cielo tutte le anime,

specialmente le più bisognose della tua misericordia"

e donaci santi sacerdoti e sante famiglie

e fa che ti riconosciamo in ogni persona e in ogni casa.

"Mio Dio, io credo, adoro, spero e ti amo;

ti chiedo perdono per coloro che non credono,

non adorano, non sperano e non ti amano"

(l'Angelo della Pace ai tre bambini di Fatima, primavera 1916).

 

Gesù, mite e umile di cuore,

rendi il nostro cuore simile al tuo.


Sia lodato e ringraziato ogni momento

il santissimo e divinissimo Sacramento.


L'eterno riposo dona loro o Signore

e splenda ad essi la luce perpetua.

Riposino in pace. Amen.


O Gesù, sii per noi

forza e protezione.


Regina della Pace.

Prega per noi.


ALLA FINE DEL S. ROSARIO SI PUO' AGGIUNGERE:

Preghiera a S. Giuseppe.

Preghiera a S. Michele Arcangelo.

 
 
 
 

S. Rosario:

1° SCHEMA (dalle S. Scritture)

 

 

MISTERI GAUDIOSI

 


1. L'annunciazione.

L'Angelo le disse: "Non temere, Maria, perchè hai trovato grazia presso Dio. Ecco concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e chiamato Figlio dell'Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine".

Allora Maria disse: "Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto" (Luca 1,30-33,38).

"E beata colei che ha creduto nell'adempimento delle parole del Signore" (Luca 1,45).


2. La visita a Elisabetta e la preghiera del Magnificat.

Maria si mise in viaggio verso la montagna e raggiunse in fretta una città di Giuda. Entrata nella casa di Zaccaria, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino le sussultò nel grembo (Luca 1,39-41).

"L'anima mia magnifica il Signore. Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente. Come aveva promesso ai nostri padri, ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre" (Luca 1,46,49,55).

3. La nascita di Gesù.

Maria diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia, perchè non c'era posto per loro nell'albergo. L'Angelo disse ai pastori: "Non temete, ecco vi annunzio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi vi è nato nella città di Davide un salvatore, che è il Cristo Signore. Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, che giace in una mangiatoia" (Luca 2,7-10-12).

In questo si è manifestato l'amore di Dio per noi: Dio ha mandato il suo unigenito Figlio nel mondo, perchè noi avessimo la vita per lui (I Giovanni 4,9).

4. La Presentazione di Gesù al Tempio.

Portarono il bambino a Gerusalemme per offrirlo al Signore, come è scritto nella Legge del Signore" (Luca 2,22-23).

Per questo, entrando nel mondo, Cristo dice: "Tu non ha voluto nè sacrificio nè offerta, un corpo invece mi hai preparato. Allora ho detto: Ecco, io vengo - poichè di me sta scritto nel rotolo del libro - per fare, o Dio, la tua volontà" (Ebrei 10,5-7).

5. Gesù ragazzo, ritrovato nel Tempio.

Dopo tre giorni lo trovarono nel tempio, seduto in mezzo ai dottori, mentre li ascoltava e li interrogava. Al vederlo restarono stupiti e sua madre gli disse: "Figlio, perchè ci hai fatto così? Ecco, tuo padre e io, angosciati ti cercavamo".

Ed egli rispose: "Perchè mi cercavate? Non sapevate che io devo occcuparmi delle cose del Padre mio?". Ma essi non compresero le sue parole (Luca 2,46,49-50).

Stendendo la mano verso i suoi discepoli disse: "Ecco mia madre ed ecco i miei fratelli; perchè chiunque fa la volontà del Padre mio che è nei cieli, questi è per me fratello, sorella e madre" (Matteo 12,49-50).

 

MISTERI DOLOROSI

 

1. L'agonia del Getsemani.

Gesù disse loro: "La mia anima è triste fino alla morte. Restate qui e vegliate". Poi andato un pò innanzi, si gettò a terra e pregava che, se fosse possibile, passasse da lui quell'ora. E diceva: "Abbà, Padre! Tutto è possibile a te, allontana da me questo calice! Però non ciò che io voglio, ma ciò che vuoi tu" (Marco 14,34-36).

"Non bisognava che il Cristo sopportasse queste sofferenze per entrare nella sua gloria? (Luca 24,26).

2. La flagellazione.

Disse loro Pilato: "Che farò dunque di Gesù chiamato il Cristo?". Tutti gli risposero: "Sia crocifisso!". Allora rilasciò loro Barabba e, dopo aver fatto flagellare Gesù, lo consegnò ai soldati perchè fosse crocifisso (Matteo 27,22-26).

"Mi ha amato e ha dato se stesso per me" (Galati 2,20).

3. L'incoronazione di spine.

Allora i soldati del governatore condussero Gesù nel pretorio e gli radunarono attorno tutta la corte. Spogliatolo, gli misero addosso un manto scarlatto e, intrecciata una corona di spine, gliela posero sul capo, con una canna nella destra; poi mentre gli si inginocchiavano davanti, lo schernivano: "Salve, re dei giudei!". E sputandogli addosso, gli tolsero di mano la canna e lo percuotevano sul capo (Matteo 27,27-30).

4. La "Via Crucis".

Mentre lo conducevano via, presero un certo Simone di Cirene che veniva dalla campagna e gli misero addosso la croce da portare dietro a Gesù (Luca 23,26).

"Chi non porta la propria croce e non vieni dietro di me, non può essere mio discepolo" (Luca 14,27).

5. Crocifissione e morte di Gesù.

Gesù, sapendo che ogni cosa era stata ormai compiuta, disse per adempiere la Scrittura: "Ho sete". Vi era lì un vaso pieno d'aceto; posero perciò una spugna imbevuta di aceto in cima a una canna e gliela accostarono alla bocca. E dopo aver ricevuto l'aceto, Gesù disse: "Tutto è compiuto!". E, chinato il capo, spirò (Giovanni 19,28-30).

Il Cristo Gesù spogliò se stesso, assumendo la condizione di servo e divenendo simile agli uomini; apparso in forma umana, umiliò se stesso facendosi obbediente fino alla morte e alla morte di croce (Filippesi 2,7-8).

 

MISTERI GLORIOSI

1. Gesù è risorto.

L'angelo disse alle donne: "Non abbiate paura, voi! Sò che cercate Gesù il crocifisso. Non è qui. E' risorto, come aveva detto: venite a vedere il luogo dove era deposto. Presto, andate a dire ai suoi discepoli. E' risuscitato dai morti e ora vi precede in Galilea; là lo vedrete. Ecco, io ve l'ho detto" (Matteo 28,5-7).Vi ho trasmesso dunque, anzitutto, quello che anch'io ho ricevuto: che cioè Cristo morì per i nostri peccati secondo le Scritture, fu sepolto ed è risuscitato il terzo giorno secondo le Scritture (1 Cor. 15,3-4).

 

2. Ascensione di Gesù.

Il Signore Gesù, dopo aver parlato con loro, fu assunto in cielo e sedette alla destra di Dio (Marco 16,19).

Essi, dopo averlo adorato, tornarono a Gerusalemme con grande gioia (Luca 24,20).

 

3. Il dono dello Spirito Santo.

Venne all'improvviso dal cielo un rombo, come di vento che si abbatte gagliardo, e riempì tutta la casa dove si trovavano. Apparvero loro lingue come di fuoco che si dividevano e si posarono su ciascuno di loro; ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue come lo spirito dava loro il potere d'esprimersi (Atti 2,2-4).

E' bene per voi che io me ne vada, perchè, se non me ne vado, non verrà a voi il Consolatore; ma quando me ne sarò andato, ve lo manderò" (Giovanni 16,7).

 

4. L'assunzione di Maria al Cielo.

Nel cielo apparve poi un segno grandioso; una donna vestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi e sul suo capo una corona di dodici stelle (Apocalisse 12,1).

Se dunque siete risorti con Cristo, cercate le cose di lassù, dove si trova Cristo assiso alla destra di Dio; pensate alle cose di lassù, non a quelle della terra. Voi infatti siete morti e la vostra vita è ormai nascosta con Cristo in Dio (Colossessi 3,1-3).

 

5. L'incoronazione di Maria Regina del Cielo e della terra nella gloria del Paradiso.

"Nella casa del Padre mio vi sono molti posti. Se no, ve l'avrei detto. Io vado a prepararvi un posto" (Giovanni 14,2).

Sappiamo che quando egli si sarà manifestato, noi saremo simili a lui, perchè lo vedremmo così come egli è (I Giov. 3,2).

 

S. Rosario:

2° SCHEMA (meditazioni di Padre Jozo)

 

 

MISTERI GAUDIOSI

 

PREGHIERA INIZIALE: Signore mio e Dio mio, desidero offrirti questo mio tempo. Dona tranquillità al mio cuore. Aiutami ad abbandonarmi interamente. Non permettere che alcuna mia parola sia detta a vuoto. Ognuno sia un passo in più per avvicinarmi a te. Illumina la mia mente e pari il mio cuore, affinchè la tua Parola cresca nel mio cuore come un seme di amore, di fede e di speranza.

Che cresca come è cresciuta nel purissimo seno della Vergine, dopo che lei in tutta la sua umiltà aveva accettato di essere la serva del Signore.

Aiutami, perchè anch'io mi metta a tua disposizione come tuo fedele servitore. Credo in te, Padre, nel tuo Figlio e nel tuo Spirito Santo. Amen.

 

1° MISTERO: L'Annunciazione dell'Angelo Gabriele a Maria Vergine.

Grazie, Maria, per essere stata aperta, disponibile, umile davanti al messaggero, davanti al messaggio.

Grazie, Maria, per essere stata disponibil, per fare tutto ciò che vuole il Padre, per obbedire alla sua voce.

Desideriamo pregare per tutti noi che ci troviamo nella stessa occasione proveniente dal cielo. Viene non attraverso un Angelo, ma attraverso di te, o Maria, la luce, il messaggio. Desideriamo essere umili, obbedienti. Desideriamo essere disponibili.

Oh, ti preghiamo umilmente: apri i nostri cuori, apri i cuori di tutti i disobbedienti alla chiamata, ai comandamenti divini, alla grazia divina.

Desideriamo essere tutti disponibili.

Oh, tu sei riempita dello Spirito Santo, o Maria, e tu hai iniziato a vivere con Gesù. Apri la nostra vita verso Dio, per iniziare a vivere con Gesù, a vivere Gesù.

 

2° MISTERO: La visita di Maria Santissima a S. Elisabetta.

Sei rimasta con lei tre mesi, o Maria, e nel momento del vostro incontro Elisabetta fu piena di gioia. Anche il figlio che portava nel cuore, nel grembo, ha sentito la tua presenza. Desideriamo pregare per tutti gli uomini perchè sentano nel cuore, nell'intimo, nell'anima e nello spirito la tua presenza, la tua grazia. Riempi tutti di gioia, di benedizione, di pace. O Signore, manda Maria la nostra Madre, da tutte le persone sole e abbandonate, da tutte le persone vuote e sterili nelle quali è avvizzito l'amore e distrutta la pace, affinchè lei, Madre di tuo figlio, le porti a Gesù.

 

3° MISTERO: La nascita di Gesù nella grotta di Betlemme.

Tu sei nato Gesù nella stalla. Tu non avevi la possibilità di nascere in una famiglia, in una casa come gli altri, perchè tutti sono stati chiusi, pieni di paura, presi dall'egoismo. Avevano paura di fare il sacrificio, per aiutare la tua Mamma, e pensavano: "altri forse possono; io non posso". Distruggi il nostro egoismo, Gesù, con la tua umiltà e il tuo amore. Desideriamo pregare, o Maria, per tutti i tuoi cari figli che sono venuti ad aprire il cuore, ad essere aperti, disponibili e pregano: "Vieni, vieni!". O Maria, io voglio assicurarti che ti amo, non voglio solo ospitarti, ma vieni con me, desidero vivere con te. Oh, desidero che tu venga con me nella mia famiglia, desidero e voglio organizzare la mia famiglia come tu desideri, come tu hai vissuto, vedo in te la Mamma della mia famgilia. Preghiamo per tutti coloro che sofforno, che sono rifiutati dagli altri e si sentono male. Consola tutti e illumina tutti per sopportare tutto e avere la pace, e avere la gioia.

Oh Signore, illumina tutti noi per aprire i nostri cuori.

 

4° MISTERO: La presentazione di Gesù al Tempio.

Gli umili genitori hanno obbedito ai comandamenti, alle regole.

Hanno preso il figlio e l'hanno portato nel Tempio, come la Legge prescriveva loro. Abbiamo sentito che l'unica legge è l'amore. Chi vive la mia voce e la mia parola vive i miei comandamenti. Oh, Gesù, tu che sei la parola del Padre sei diventato uomo. Desideriamo vivere con te. DDesideriamo ringraziarti per tutto, ringraziarti per tutti i sacerdoti che si offrono come Simeone nel Tempio della fede, nella Chiesa. Oh, desideriamo pregare per i tuoi cari figli, Maria, per i fratelli del tuo figlio Gesù, per tutti i sacerdoti, per ottenere la grazia di sentire, come Simeone ha sentito, la presenza divina in lui, per sentirlo nei sacramenti, nella Bibbia, nella stessa sua Parola, per sentirlo vivo. Oh, preghiamo per tutti coloro che vivono nella difficoltà. Come i missionari che vivono perseguitati, che vivono nella povertà per annunciare il tuo nome con cuore pieno.

Aiuta tutti, illumina tutti. Oh, preghiamo anche per tutti i genitori, perchè siano sempre obbedienti nel portare i figli a Gesù, al Padre, nel portare o tenere i figli insieme nella Chiesa, nell'unione con Dio, nella fede.

 

5° MISTERO: Il ritrovamento di Gesù tra i dottori del tempio.

Maria e Giuseppe non avevano la gioia e la pace, non potevano dormire perchè mancava il Figlio, Signore, desideriamo pregare per i genitori che hanno perso i figli. Desideriamo pregare perchè trovino i figli, perchè i figli trovino la famiglia cristiana che hanno perso, per trovare te Gesù che hanno perso, per trovare la preghiera che hanno perso. Oh, grazie, perchè siamo qui dove possiamo sentire la preghiera, sentirti per imitarti, vederti perchè, come tu hai fatto, possiamo fare anche noi.

Oh, metti il desiderio nei cuori di tutte le mamme per cercare i figli fino a trovarli, per cercare i figli che si sono persi nella droga, nell'alcool, nell'ateismo, nel sesso, sulla strada, che si sono allontanai dalla Chiesa, che non sono col Padre, coi genitori. Oh Signore, siamo molto tentati, molte famiglie soffrono e non hanno la pace.

Preghiamo per la pace, per trovarti, oh Gesù, consola i genitori, cambia i cuori perchè i genitori seguano la tua strada, seguano i tuoi Comandamenti, la tua voce, la tua Parola.

Aiutaci Signore.

 

 

MISTERI DOLOROSI

 

PREGHIERA INIZIALE: Gesù mio, la tua venuta su questa terra è stata meravigliosa. Meravigliosa, perchè eri pronto a soffrire come soffrono gli uomini. Non sei stato risparmiato dalle croci, ma sei sempre stato pronto a lenire la sofferenza altrui, a togliere le loro croci, a sanare e consolare.

Adesso è giunta un'ora particolare. Si è avvicinato il tuo Calvario personale., che non potrai sfuggire. Non voglio sonnecchiare nè dormire, ma rimanere con te. Vorrei, o Gesù, che la mia preghiera portasse conforto nel fratelli e nelle sorelle che soffrono.

Vorrei che tu portassi loro la gioia e la fortezza. Effondi su di me il tuo Spirito, perchè io sappia pregare e avvicinarmi a te. Amen.

1° MISTERO: L'agonia di Gesù nel Getsemani.

Quando Gesù andò dopo l'ultima cena con i suoi discepoli nel Getsemani voleva passare la notte in preghiera. Gli Apostoli, stanchi, dormivano. Egli voleva vegliare, ha detto loro: "pregate con me, pregate perchè il tempo è importante, si avvicina il mio traditore. Pregate con me per illuminarlo".

L'ultima parola che nell'abbraccio il Maestro diede al suo discepolo, all'amico: "Che cosa vuoi? Cosa desideri? Cosa fai? Perchè sei venuto qui? Non per pregare, non per vedere di stare con me e passare la notte, ma per tradirmi!".

Oh Gesù, desideriamo entrare nel Getsemani della tua Chiesa, stare con te come i tuoi Apostoli, come i tuoi cari figli che tu hai scelto, e pregare per tutti quelli che sono rimasti con uno scopo falso, per tradirti, per rifiutarti.

Oh, preghiamo per tutti, per risvegliare tutti, per accendere la luce della Grazia in tutti i cuori che non ti conoscono come il Signore Dio.

Oh, desideriamo pregare per tutti i nostri fratelli che non possono sapere chi sei tu, manda loro la luce. Oh, desideriamo pregare per il dono che tu hai dato alla Chiesa: il dono della preghiera. Insegnaci a pregare, oh Gesù, incoraggiaci a pregare.

2° MISTERO: La flagellazione di Gesù alla colonna.

Ti ringraziamo, Gesù, ti adoriamo e ti amiamo, Gesù. Per le ferite, per il tuo sangue, per il tuo amore, per la tua pazienza.

La tua umiltà è la guarigione per la nostra superbia, per la nostra vita superficiale. Oh, Immacolata, ecco i tuoi figli pieni di peccati. Possiamo guarire e diventare santi con la sofferenza, con il sangue, con i flagelli del tuo Figlio. Oh, ti ringraizmo perchè tu hai regalato il tuo unico Figlio per trovare tutti noi.

Grazie, Gesù, perchè i tuoi flagelli sono la nostra forza per superare la nostra presunzione, la tentazione d'allontanarti dalla nostra giornata, dalla nostra vita. Quando siamo tentati di rifiutare gli altri, rifiutiamo sempre te. Oh, non vogliamo più le tue lacrime, i tuoi flagelli. Le tue ferite possano guarire. Guariscimi, Signore, dalla mia superbia. Con la tua umiltà purificami da tutti i miei peccati, dal mio orgoglio.

3° MISTERO: La coronazione di spine.

Grazie per la tua umiltà, o Gesù. Il Cuore Immacolato di Maria è sempre umile. La tua Mamma ha insegnato sempre a stare ed amare in umiltà. Siamo davanti a Lei, davanti al Cuore Santo, Puro, Immacolato di Maria. Possiamo conoscere le corone che abbiamo costruito, fatto per il suo Figlio. Oh, desideriamo portarvi, desideriamo fare una corona dell'amore come figli, desideriamo fare una nuova corona per Gesù, una corona di fede, corona di ringraziamento, d'amore. Apri i nostri occhi per conoscerti, Dio nostro. Oh, tutti siamo costruttori della nuova corona, come nuova generazione, in nome di tutti. Oh, tutti qui ti vogliamo bene. Tutti vogliamo conoscerti di più e amarti di più.

esideriamo lasciare i nostri sbagli e iniziare come insegna Lei, la tua Madre e la Nostra Madre. Oh, vogliamo metterti al primo posto, Gesù, perchè sei il nostro Re, e distruggere tutti gli idoli.

Desideriamo mettere la corona sul tuo corpo mistico della Chiesa e coronarti con le opere buone, con la vita santa.

Cuore Immacolato di Maria, accendi la luce dell'amore e la fede dei nostri cuori per amare Gesù sopra ogni cosa.

4° MISTERO: La salita di Gesù al Calvario sotto il pesante legno della croce.

Bravo, Gesù. Grazie, Gesù. Tu per primo hai abbracciato la croce con amore. Ti ringrazimo. Siamo inginocchiati davanti alla tua Croce, che è diventata santa. Solo le mani e il cuore immacolato, puro, santo, come il tuo e della tua Mamma può abbracciare la croce, portare la croce con amore. La croce edifica. La croce è diventata salvezza, non condanna. L'amore ha superato il male, la condanna della croce, e ha dato nuovo frutto, la salvezza, la pace, la gioia, testimonianza dell'amore.

Oh, apri le nostri mani, purificaci per abbracciare la croce, per abbracciare la croce della Chiesa. Adesso la croce si chiama droga, divorzio, ateismo. E' la croce che ti fa cadere.

Oh Signore, vogliamo come Veronica, ora e sempre portare nella vita, avere con noi l'asciugatoio per pulire il tuo volto Santo.

Desideriamo, come il cireneo, con tutto l'amore, aiutarti in tutto.

Oh, grazie, Maria, insegnami ad aiutare oggi a portare la croce della salvezza a Gesù, alla Chiesa, facendo digiuno. Non voglio mangiare oggi perchè amo, non fumo oggi perchè amo, perdono oggi a tutti perchè amo.

Oh, Figlio di Dio, grazie per la croce, grazie per l'amore. Grazie per il segno dell'amore verso ciascuno di noi.

Desideriamo pregare per tutti coloro che soffrono; per tutti coloro che rifiutano la croce. Oh, la tua grazia è capace di illuminarci e di cambiarci e di farci conoscere nella croce la nostra missione, l'occasione per il nostro amore, per il contributo del nostro sacrificio.

Oh insegnaci ad amare la croce, a portare la croce come te, con amore, con pazienza e umiltà.

5° MISTERO: La crocifissione e morte di Gesù dopo tre ore di agonia.

La tua Passione ela tua morte ci hanno raccolto oggi sotto la tua croce. Ti adoriamo, Gesù, ti amiamo, Gesù, ti ringraziamo, Gesù. Grazie per la tua morte, grazie per le tue parole, grazie per il tuo sangue. Signore, per le tue lacrime. Oh grazie per la tua MAdre! Tu hai dato tutto. Tu hai regalato tutto. Oh, la tua croce! Innalzaci! Attiraci! Signore, dalle nostre debolezze, dalle nostre mancanze, liberaci Signore. Sotto la tua croce sono adesso testimoni Giovanni con la tua Madre. Oh, viene la tua mano, viene la Madonna nelle nostre famiglie. Sei la nostra Madre, rimani la Mamma della nostra preghiera, la Mamma della nostra croce, la Mamma delle nostre sofferenze, resta con noi. La preghiera comunitaria è come il fiume che purifica, che guarisce, che riempie tutti, che cambia tutti, che illumina tutti. Quando tu preghi con la Chiesa, dallo Spirito Santo che è in te, tu senti tutto l'universo pregare nel tuo cuore e la preghiera esce come sorgente dal tuo cuore ed entra, entra in tutti i cuori.

Questo grande dono e gioia accadono durante la preghiera. Per questo la Madonna invita: "Pregate con il cuore, ho bisogno della vostra preghiera. Pregate!.

Desideriamo obbedire insieme, quando siamo Chiesa, come un corpo e un cuore solo a pregare e cantare con gioia.

 

MISTERI GLORIOSI

PREGHIERA INIZIALE: Voglio glorificarti, mio Dio, perchè nel tuo Figlio hai vinto la morte. Apri il mio cuore e illumina la mia mente, perchè io ti possa lodare. Null'altro ti voglio chiedere in questi misteri. Dammi la tua luce, perchè ti possa rendere gloria. Tutta la mia vita sia vissuta per la tua gloria e in onore del tuo Figlio, che tu hai risuscitato con la potenza del tuo Spirito Santo che vive e regna con te e col Salvatore risorto. Amen.

1° MISTERO:  La Risurrezione di Gesù dai morti.

La tua tomba è rimasta vuota o Signore. Lo Spirito Santo che il Padre ha mandato ti ha risuscitato. Lo stesso Spirito risusciterà tutti noi e i nostri cari defunti. Signore, la tua risurrezione è vittoria sopra la morte. Tu hai vinto in ognuno di noi la morte. La tua risurrezione e la tua vita è diventata sorgente e ragionre della nostra gioia, pace e sicurezza. Tu hai riempito gli Apostoli di pace e di gioia immensa, gli hai donato la tua luce per poter andare in tutto il mondo a testimoniare. Ti preghiamo, risuscita la tua Chiesa e riempi tutti i cuori di pace e di gioia. Oh Signore che sei il nostro Jahvè, il nostro Dio, che accompagni la Chiesa che non lasci mai sola, metti nel cuore una esperienza che manca a tanti nella Chiesa. Tu sei vivo, tu sei Dio risuscitato dai morti in ognuno di noi. Risuscita anche noi. Cambiaci, riempici di pace e di gioia pasquale.

2° MISTERO: L'Ascensione di Gesù al cielo.

Vado al Padre mio e Padre vostro. Non vi lascio orfani. Dove vado Io, tutti voi conoscete la strada. "No", ha risposto un Apostolo, "non conosciamo, non sappiamo dove vai, come possiamo conoscere la strada?". "Io sono la vostra strada".

Signore, desideriamo pregare per non sbagliare la strada. Tu, che sei la nostra strada, donaci la forza e la grazia per vivere e continuare sempre a imitarti, amarti, seguirti.

Oh, donaci la grazia per vincere sulla strada tutte le tentazioni.

Preghiamo per tutti coloro che hanno sbagliato la strada.

Oh Gesù illumina tutti nel buio. Innalza tutti, attira tutti. Le difficoltà sono tante, ma desideriamo oggi affidarci nelle tue mani, mettere la nostra vita nelle tue mani.

Oh, donaci la grazia e la forza per imitarti, per vivere come tu hai vissuto, sottomesso al PAdre fino alla morte, sulla croce, obbediente.

Oh, donaci la grazia per imitarti nell'umiltà.

Distruggi con la tua umiltà la nostra superbia.

A chi cade spesso, donagli la tua umiltà e toglici la nostra superbia, perchè è buio nel cammino.

Desideriamo imitarti Signore nell'umiltà, desideriamo amarti nell'amore e amare tutti, amare i poveri e il prossimo e tutti coloro che soffrono.

Desideriamo amare e accettare la Croce.

Oh, desideriamo imitarti. Vogliamo tornare dal Tempio come te e restare sottomessi alla Madonna, obbedienti! Oh, donaci Signore la grazia di imitarti, di seguirti, come la strada, l'unica via.

3° MISTERO: La discesa dello Spirito Santo su Maria Santissima e gli Apostoli riuniti nel cenacolo.

E' il mistero della nascita della Chiesa.

Come la Chiesa ha iniziato a realizzare la missione che Gesù le ha lasciato: andare nel mondo e annunciare il nome di Gesù.

Siamo stati insieme, racconta San Luca, con la Beata Vergine e le altre donne.

Lo Spirito Santo è sceso, ha cambiato, ha illuminato.

Oh Spirito Santo, che il Padre ha promesso secondo il Profeta.

Ha detto: "Vi manderò lo Spirito. Egli prenderà da voi il cuore di pietra e vi darà un nuovo cuore di carne".

Gesù ha promesso: "Non vi lascio orfani, vi manderò lo Spirito Santo". Oh, siamo con la MAdonna nella preghiera, con l'Immacolata. Di questo dono, come nel cenacolo, oggi la tua Chiesa ha bisogno, come sempre. Noi siamo la tua Chiesa viva, sacramento del mondo, segno per tutti, la luce per ogni umanesimo.

Preghiamo umilmente: scendi, Spirito Santo, su di noi, cambiaci, rinnovaci, siamo qui con la beata Vergine, con la nostra Madre, con l'Immacolata.

Lei è stata piena, piena del tuo Spirito. Ha concepito la salvezza e il Salvatore. In Lei è successo quello che non poteva l'uomo, ma anche quello che non poteva Dio senza l'uomo: l'Incarnazione; l'unione di Dio e dell'uomo. Oh, come siamo elevati, come siamo grandi quando siamo umili come la Madonna.

Il Signore ha creato la Madonna. E' riuscito con Lei a realizzare il programma, il progetto della salvezza dell'uomo, la creazione dell'uomo nuovo. Oh, siamo cari figli, e preghiamo: - "Manda su di noi lo Spirito Santo che crea nell'uomo la fede, che crea nell'uomo la pace, che crea nell'uomo la santità, che distrugge, che rovina il peccato, Spirito Santo, vieni su di noi, cambiaci, illuminaci, convertici, santificaci.

4° MISTERO: L'Assunzione di Maria Santissima al cielo.

Tu, che sei assunta in cielo, sei anche presente con i tuoi cari figli, con noi. Grazie, Maria, grazie per la tua presenza, grazie per ogni giorno, per ogni parola.

Oh, desideriamo pregare la Madonna per tutti i pellegrini perchè tu hai riempito tutti di pace, di gioia, di gioia immensa.

Oh, donaci, Madre, Regina della Pace, di diventare Apostoli della Pace.

Segno della Pace, donaci la grazia di vivere la pace nel cuore delle nostre famiglie che sono così perseguitate, molte sono rovinate dal male, siamo figli deboli, figli prodighi.

Abbracciaci tutti! Desideriamo tornare pieni di pace, e trovare la pace nella casa, nella famiglia, e diventare segno e strumento della pace nelle nostre famiglie, nelle nostre case.

Oh, togli da noi il disordine, l'orgoglio, l'invidia. Togli da noi il dispiacere e infondi in tutti la pace.

Oh, tu, come Regina nostra e Madre della Pace, dona a tutti la pace e la gioia.

Grazie per tutti noi. Desideriamo darti amore e gloria.

Oh nutrici tutti con il cibo dell'amore, della vita santa, per tornare a casa come tuoi Apostoli, i tuoi profeti che portano e vivono la pace, l'amore e la fede.

5° MISTERO: L'incoronazione di Maria Santissima Regina del cielo e della terra e la gloria degli angeli e dei santi.

Solo la Santissima Trinità ha spiegato chi è la Madonna, ha dato la spiegazione adeguata quando lei è diventaa Regina di tutto l'universo e di tutte le creature.

Nello stesso Cuore Immacolato ognuno di noi è concepito come cristiano e riceve tutte le grazie. Ognuno di noi è protetto. Sotto i suoi piedi sta il grande serpente, il nostro nemico.

Lei è più forte e vince in noi. Lei può proteggerti e spiegarti come tu devi affidare la tua vita per essere sicuro nell'abbraccio della Madonna.

Non può questo nemico, satana, farti male.

Affida la tua vita al Cuore Immacolato di Maria, affida la tua fede e prega la tua grande Mamma, la Regina di tutto l'universo, che ti chiama "Caro Figlio". "Cara figlia mia".

E' lei che fa cos', lei ti ama. Ti cercava. In questo momento fai la consacrazione, affidi la tua vita all'Immacolata, non temere.

Lei è il tuo rifugio, lei è la tua Regina.

Oh, prega con il cuore umile per pregare una corona a tua Madre, la corona dell'amore, del ringraziamento e della fede. Anche la tua vita sia una corona per lei.

Pregala con il cuore umile.

Inizia oggi a vivere secondo i messaggi secondo il Vangelo e a sistemare la tua vita, ordinare la tua famiglia ed a renderti disponibile alla Madonna.

O, prega, preghiamo tutti per te, per il nuovo passo che ti chiama alla conversione, per il nuovo inizio che si chiama la preghiera.

S. Rosario:

3° SCHEMA (dai messaggi della Regina della Pace)

 

 

MISTERI GAUDIOSI

 

  1. L'Annunciazione dell'Angelo Gabriele a Maria SS.  
  1987 Mercoledì 25 Febbraio  
  "Cari figli! Oggi desidero avvolgervi con il mio manto e condurvi tutti verso la via della conversione. Cari figli, vi preo, date al Signoroe tutto il vostro passato, tutto il male che si è accumulato nei nostri cuori. Desidero che ognuno di voi sia felice, ma con il peccato nessuno può esserlo. Perciò, cari figli, pregate e nella preghiera conoscerete la nuova via della gioia. La gioia si manifesterà nei vostri cuori e così potrete essere testimoni gioiosi di ciò che io e mio Figlio desideriamo da ognuno di voi. Vi benedico. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!".  
  Attraverso la preghiera Maria ci guida nel cammino di conversione per poter conoscere e sperimentare la vera gioia.  
     
  2. La visita di Maria SS. alla cugina S. Elisabetta.  
  1986 Giovedì 31 Luglio
 
  "Cari figli! L'odio crea discordia e non vede nulla e nessuno. Io vi invito a portare sempre la concordia e la pace. Specialmente dove vivete, operate con amore. L'amore sia sempre l'unico vostro mezzo. Con l'amore cambiate in bene tutto ciò che satana vuole distruggere e di cui vuole appropriarsi. Solo così sarete completamente miei, ed io potrò aiutarvi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!".  
  Maria ci invita a portare sempre la concordia e la pace.  
     
  3. La nascita di Gesù a Betlemme.  
  1987 Venerdì 25 Dicembre  
  "Cari figli! Rallegratevi con me: il mio cuore si rallegra a causa di Gesù. Da oggi desidero darvelo. Desidero, cari figli, che ciascuno di voi apra il proprio cuore a Gesù, e io ve lo darò con amore. Desidero, cari figli, che Gesù vi trasformi, vi istruisca e vi custodisca. Oggi prego per ognuno di voi in modo speciale, e vi presento al Signore perchè si riveli in voi. Vi invito alla preghiera sincera del cuore, così che la vostra preghiera sia un incontro con il Signore. Date al Signore il primo posto nel lavoro e nella vita quotidiana. Oggi vi invito sul serio ad obbedirmi e a fare tutto quello che vi dico. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!".  
  Maria ci invita ad aprire il cuore al Signore che viene per poter accogliere tutte le grazie che lui desidera donarci.  
     
  4. La presentazione di Gesù al tempio.  
  1986 Giovedì 27 Novembre  
  "Cari figli! Anche oggi vi invito a consacrare la vostra vita a me con amore, così che io vi possa guidare con amore. Io vi amo, cari figli, con un amore speciale e desidero condurvi tutti in cielo a Dio. Io desidero che comprendiate che questa vita dura poco in paragone a quella del cielo: perciò cari figli, decidetevi oggi, di nuovo, per Dio. Solo così potrò mostrarvi quanto mi siete cari e quanto desidero che siate tutti salvi e siate con me in cielo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!".  
  Maria ci invita a consacrare la nostra vita a Dio, per poterci guidare e portare tutti in cielo a Dio.  
     
  5. Lo smarrimento e il ritrovamento di Gesù al tempio.  
  1985 Giovedì 14 Novembre  
  "Cari figli! Io, vostra Madre, vi amo e desidero spronarvi alla preghiera. Io, cari figli, sono instancaile e vi chiamo anche quando siete lontani dal mio cuore. Sono madre, e pur provando dolore per chiunque si allontana dalla strada giusta, perdono volentieri e sono contenta per ogni figlio che ritorna a me. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!".  
  Maria, come cercò Gesù smarrito nel tempio, così cerca anche ognuno di noi quando siamo lontani dal suo Cuore.  

 

 

MISTERI DOLOROSI

 

  1. La preghiera sofferente di Gesù nel Getsemani.  
  1988 Lunedì 25 Gennaio  
  "Cari figli! Anche oggi vi invito alla conversione totale: essa è difficile per tutti coloro che non hanno scelto Dio. Vi invito, cari figli, a convertirvi totalmente a Dio. Dio può darvi tutto quello che gli chiedete; ma voi cercate Dio solo quando vengono malattie, problemi, difficoltà, e pensate che Dio è lontano da voi e che non vi ascolta e non esaudisce le vostre preghiere. No, cari figli, questo non è vero! Se voi state lontani da Dio, non potrete riceverne grazie, perchè non lo cercate con la fede ferma. Io prego per voi ogni giorno e desidero avvicinarvi a Dio sempre più, ma non posso se voi non lo desiderate. Perciò, cari figli, mettete la vostra vita nelle mani di Dio. Vi benedico. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!".  
  Maria ci invita alla conversione totale, mettendo la nostra vita nelle mani di Dio e vivendo una fede ferma.  
     
  2. La flagellazione di Gesù.  
  1985 Sabato 24 Agosto
 
  "Cari figli! Oggi vi voglio avvertire che Dio desidera inviarvi delle prove: le potrete superare con la preghiera. Dio vi prova nelle vostre occupazioni quotidiane. Perciò pregate, per poter superare in pace ogni prova. Da tutte le situazioni mediante le quali Dio vi prova, uscite più aperti a Dio con amore! Grazie per aver risposto alla mia chiamata!".  
  Dio permette nella nostra vita le prove per fortificarci: con la preghiera potremo superarle con pace.  
     
  3. La coronazione di spine.  
  1986 Giovedì Santo 27 Marzo  
  "Cari figli! Desidero ringraziarvi per tutti i sacrifici e vi invito al più grande sacrificio: il sacrificio dell'amore. Senza amore non potete accettare nè me nè mio Figlio. Senza amore non potete trasmettere agli altri le vostre esperienze. Perciò vi invito, cari figli, a cominciare a vivere l'amore nei vostri cuori. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!".  
  Gesù ha accettato la sua Passione e la Croce per amore di ognuno di noi e così pure Maria invita noi a vivere ogni sacrificio con amore.  
     
  4. La salita al Calvario.  
  1985 Giovedì 12 Settembre  
  "Cari figli! In questi giorni (Novena per la festa dell'Esaltazione della Croce) voglio invitarvi a porre al centro di tutto la Croce. Pregate in particolare davanti alla Croce, da cui derivano grandi grazie. In questi giorni fate nelle vostre case una consacrazione speciale alla Croce. Promettete di non offendere Gesù e la Croce e di non arrecargli ingiurie. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!".  
  Maria ci invita a mettere al centro di tutto la Croce e a pregare davanti alla Croce da cui vengono grandi grazie.  
     
  5. La crocifissione e morte di Gesù.  
  1988 Martedì 25 Ottobre  
  "Cari figli! Il mio invito a vivere i messaggi che vi dò è quotidiano. In modo particolare, figliuoli, vorrei avvicinarvi di più al Cuore di Gesù. Perciò, figliuoli, oggi vi invito alla preghiera indirizzata al mio caro Figlio Gesù, affinchè tutti i vostri cuori siano suoi. E inoltre vi invito a consacrarvi al mio Cuore Immacolato. Desidero che vi consacriate personalmente, come famiglie e come parrocchie, in modo tale che tutto appartenga a Dio attraverso le mie mani. Perciò, figliuoli, pregate in modo da capire il valore di questi messaggi che io vi do. Non chiedo nulla per me stessa, ma chiedo tutto per la salvezza delle vostre anime. Satana è forte; e perciò, figliuoli, accostatevi al mio cuore materno con una preghiera incessante. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!".  
  Maria ci invita ad avvicinarci al Cuore di Gesù, mediante la preghiera e a consacrarci al suo Cuore Immacolato per poter salvare la nostra anima.  

 

 

MISTERI GLORIOSI

  1. La resurrezione di Gesù.  
  1988 Lunedì 25 Luglio  
  "Cari figli! Oggi vi invito, all'abbandono totale a Dio. Tutto ciò che fate e tutto ciò che possedete, datelo a Dio, affinchè Lui possa regnare nella vostra vita come Re di tutto. Non abbiate paura, perchè io sono con voi anche quando pensate che non esiste via d'uscita e che satana regna. Io vi porto la pace, io sono la vostra MAdre e la Regina della Pace. Vi benedico con la benedizione della gioia, affinchè Dio sia tutto per voi nella vita. Solo così il Signore potrà guidarvi attraverso me nelle profondità della vita spirituale. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!".  
  Maria ci invita nell'abbandono totale a Dio afffinchè Lui possa regnare nella nostra vita come Re di tutto.  
     
  2. L'ascensione al Cielo.  
  1989 Lunedì 25 Dicembre
 
 

"Cari figli! Oggi vi benedico in modo speciale con la mia benedizione materna, e intercedo per voi presso Dio perchè vi doni la conversione del cuore. Vi invito da anni e vi esorto ad una vita spirituale profonda, nella semplicità. Ma voi siete così freddi! Perciò figliuoli, vi prego di accogliere e vivere i messaggi sul serio, perchè la vostra anima non sia triste quando non sarò più con voi e quando non vi guiderò più come bambini insicuri nei primi passi. Per questo, figliuoli, leggete ogni giorno i messaggi che vi ho dati e trasformateli in vita.

Vi amo, e perciò vi invito tutti sul cammino della salvezza con Dio.  Grazie per aver risposto alla mia chiamata!".

 
  Maria ci invita e ci esorta a una vita spirituale profonda.  
     
  3. La discesa dello Spirito Santo.  
  1985 Giovedì 23 Maggio  
  "Cari figli! In questi gironi vi invito in particolare ad aprire il vostro cuore allo Spirito Santo (si era nella novena di Pentecoste). Lo Spirito Santo, particolarmente in questi giorni, opera per mezzo di voi. Aprite il cuore e abbandonate la vostra vita a Gesù, affinchè egli operi per mezzo dei vostri cuori e vi fortifichi nella fede. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!".  
  Maria ci invita ad aprie il cuore allo Spirito Santo e ad abbandonare la nostra vita nelle mani del Signore.  
     
  4. L'assunzione di Maria in Cielo.  
  1986 Giovedì 22 Maggio  
  "Cari figli! Oggi desidero donarvi il mio amore. Voi non sapete, cari figli, quanto è grande il mio amore e non sapete accoglierlo. In diversi modi io desidero manifestarvelo, però voi, cari figli, non l oconoscete. Voi non capite le mie parole col cuore, perciò non capite neanche il mio amore. Cari figli, accettatemi nella vostra vita e allora potrete accettare tutto quello che io vi dico e tutto ciò a cui vi invito. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!".  
  Maria desidera donarci il suo amore e ci invita ad aprire il cuore per poterlo accogliere.  
     
  5. L'incoronazione di Maria SS. Regina del cielo e della terra.  
  1990 Mercoledì 25 Aprile  
  "Cari figli! Oggi vi invito ad accogliere seriamente e a vivere i messaggi che Io vi do. Io sono con voi e desidero, cari figli, che ciascuno di voi sia il più possibile vicino al Mio Cuore. Perciò, figliuoli, pregate e cercate la volontà di Dio nella vostra vita quotidiana. Desidero che cisascuno di voi scopra la via della santità e cresca in essa fino all'eternità. Pregherò per voi e intercederò davanti a Dio affinchè comprendiate la grandezza di questo dono che Dio mi dà di poter essere con voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!".  
  Maria ci invita ad accogliere e a vivere i suoi messaggi per poter essere vicini al suo Cuore e vivere sulla via della santità.  

 

(dal libro "Pregate, Pregate, Pregate", editrice Shalom)